Il Denaro
 home  imprese & mercati  politica & istituzioni  professioni & formazione  d-finanziamenti  eventi
denarotv il direttore commenti sanità futura cultura sudsidiario lavoro immobiliare formazione newsletter acquista online
 
facebook twitterlinked in ok notizie friendfeedbookmark on delicious
il quotidiano
Prima pagina
Agenda eventi
News
Commenti
Imprese & Mercati
politica & istituzioni
professioni & formazione
Primo piano

inserti
Soldi & Imprese
Agrimed
I racconti di Piero Formica
Scaffale
Enti Locali & Cittadini
Turismo & Viaggi
Il Denaro Diplomatico
Moda & Affari
Il Sudsidiario
Sanità
Cultura
Futura
La Borsa Immobiliare
Liberare la società

riviste
Den
Gazzetta forense

rubriche
Fotogallery
Intraprendenti
Oroscopo finanziario
Meteo
Spaghetti Style
Salute & prevenzione
Concorso Talenti
Racconti
Cinema
Cartellone
Rassegna stampa on-line

speciali
Osservatorio di Gazzetta Forense
Le Vie del Vino
Convegno Giovani Confindustria 2010
Convegno sul Turismo Confindustria Napoli
TechnologyBiz 2010
Congresso nazionale Odcec
Unione Industriali
Dossier BPM
Dirigenti Campania
Premio l'Altra Italia
Aziende Ospedaliere
Napoli incontra Kagoshima
Meeting Rimini 2010
Api Napoli
Confcommercio Campania
Global Compact
Aiesec
Claai
Camera di commercio Napoli
Meeting eccellenze
menti@contatto
Piano Casa
Aziende sanitarie locali
Politiche e servizi sociali
Aziende
Convention CCIE
Premio Ischia
Assemblea Confindustria
imprese banche e istituzioni
Speciale 2010
Confidi
Harmont & Blaine
Intraprendenti
Vertis Sgr
Nusco

Politica, economia, finanza e attualità in diretta web

E Italia

Soldi & Imprese
Condividi/invia/aggiungi ai preferiti Condividi
15-03-2008

incentivi

Apicoltura: altri finanziamenti al settore

Ancora finanziamenti per gli apicoltori. Dopo gli aiuti per incentivare il settore in generale la Regione Campania approva il bando pubblico per finanziare l'acquisto di arnie con fondo a rete per la lotta alla varroa. L'azione nasce dal programma nazionale previsto per il triennio 2007-2010, diretto a migliorare le condizioni della produzione e della commercializzazione dei prodotti dell'apicoltura su tutto il territorio regionale. La spesa totale finanziabile prevista per la realizzazione degli interventi è di euro 150 mila 226 euro.
Paola Mazza

Continuano gli aiuti per il settore dell'apicoltura. Dopo i 20 mila euro stanziati dall'ente regionale per promuovere iniziative autogestite da associazioni di apicoltori relative ad incontri periodici, dimostrazioni pratiche ed interventi in apiario, sono in arrivo altri 150 mila 226 euro per la diffusione di tecniche di difesa dalle principali patologie e parassitosi o all'acquisto di presidi sanitari per il controllo della varroasi, la malattia che attacca le api causata da un acaro parassita con particolare riferimento a prodotti a basso impatto o previsti in disciplinari di produzione biologica. Il programma trova applicazione su tutto il territorio regionale ed è riferito alle annualità dal 2007 al 2010.

Beneficiari
Il finanziamento è rivolto agli apicoltori che detengono e conducono almeno cinquanta alveari e che risiedono in Campania. In caso di persone giuridiche è indispensabile che la sede legale risulti nel territorio campano.

Requisiti
Oltre alla residenza in Campania, è indispensabile, per aderire al bando, aver dato formale comunicazione ai servizi veterinari dell'Azienda Sanitaria Locale competente per territorio del numero di alveari detenuti. Inoltre, si sottolinea che soggetti che accedono ai benefici devono aver costituito il proprio fascicolo aziendale presso un Caa.

Domande
Gli apicoltori che intendono aderire al bando dovranno inviare le istanze entro il prossimo 10 aprile 2008 alla Regione Campania A.G.C. Sviluppo Attività Settore Primario — Settore Sperimentazione, Informazione, Ricerca e Consulenza in Agricoltura — Centro Direzionale Isola A/6, 80143 — Napoli. Saranno escluse le domande pervenute oltre tale termine non facendo, pertanto, riferimento della data di sedizione apposta dall'Ufficio Postale.
La domanda dovrà pervenire a mezzo raccomandata, assicurata o Posta Celere, con avviso di ricevimento, delle Poste Italiane ovvero consegnata a mano.
Le richieste dovranno essere redatte secondo lo schema predisposto dall'Agea disponibile sul sito www.sian.it —Sezione Utilità- >Download. Alle stesse andranno allegati i preventivi di almeno tre ditte fornitrici delle arnie che si intendono acquistare ed una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà redatta secondo il modello previsto dal bando.

Spese ammissibili
Tra le spese sono ammissibili quelle relative all'acquisto di arnie con fondo a rete, nuove di fabbrica, costituite da dieci favi, complete di nido, melario, coprivano, coperchio piano ricoperto interamente di lamiera zincata, telaini da nido e da melario, inchiodati e con tutti i fogli cerei montati, coprimaschera ricoperto di almiera, porticina metallica e verniciatura. Il contributo è determinato nella misura del 60 per cento della spesa massima ammessa per singola arnia pari a 100 euro (esclusa l'Iva).
Il numero massimo di arnie finanziabile è determinato nella misura del 50 per cento del numero degli alveari denunciati, prevedendo però un limite minimo di 25 arnie ed un massimo di 50 arnie.

Valutazione
Il Sesirca, settore sperimentazione, informazione, ricerca e consulenza in agricoltura effettuerà la somma dell'ammontare dei finanziamenti richiesti che soddisfano i requisiti del bando. Qualora la cifra totale risulti inferiore o uguale alla dotazione finanziaria complessiva, si procederà ad ammettere a beneficio tute le domande ammesse. Nel caso in cui l'ammontare delle domande ammesse sia superiore sarà redatta una graduatoria specifica.

Modalità di attuazione
Gli interessati ammessi dovranno far pervenire, causa esclusione, la richiesta di erogazione del contributo entro il 30 giugno 2008 alla Regione Campania A.G.C. Sviluppo Attività Settore Primario — Sesirca — Centro Direzionale Isola A/6, 80143 Napoli. A tale richiesta bisogna allegare la documentazione inerente l'avvenuta erogazione degli importi dovuti, cioè la documentazione relativa ai bonifici bancari effettuati ai fornitori; una copia degli assegni circolari o bancari consegnati ai fornitori sulla quale gli stessi devono apporre dichiarazione liberatoria; la documentazione relativa ai pagamenti effettuati con emissione di vaglia postale; la documentazione relativa a pagamenti effettuati mediante versamento in c/c postale. I beneficiari che non intendono più procedere all'acquisto delle arnie dovranno comunicarlo, invece, entro il prossimo 9 maggio.


Il bando in pillole


Più fondi per le arnie

Beneficiari: apicoltori
Azioni: finanziare l'acquisto di arnie all'interno di un programma di incentivi al settore
Fondi: 150 mila 226 euro
Scadenza: 30 aprie 2008

La scdenza per poter usufruire degli aiuti è fissata al 30 aprile.
Cosa serve per le domande

• documentazione relativa ai bonifici bancari effettuati ai fornitori;
• copia degli assegni circolari o bancari consegnati ai fornitori sulla quale gli stessi devono apporre dichiarazione liberatoria;
• documentazione relativa ai pagamenti effettuati con emissione di vaglia postale;
• documentazione relativa a pagamenti effettuati mediante versamento in c/c postale.

Tra i documenti da presentare per usufruire delle agevolazioni, le ricevute dei bonifici bancari o vaglia postali

I Requisiti

• possesso o gestione di 50 alveari
• residenza in Campania
• comunicazione all'ASL
• costituzione di un fascicolo aziendale preso CAA

E' necessario che gli apicoltori che fanno richiesta degli incentivi abbiano la residenza in Campania e posseggano 50 alveari
xx


num. 050 - pag. 11
 

Clicca per ritornare alla pagina precedente torna indietro






Google




Guarda Denaro Tv
Dtv - denaro.it

Gazzetta Forense

Italian Cri