Il Denaro
 home  imprese & mercati  politica & istituzioni  professioni & formazione  d-finanziamenti  eventi
denarotv il direttore commenti sanità futura cultura sudsidiario lavoro immobiliare formazione newsletter acquista online
 
facebook twitterlinked in ok notizie friendfeedbookmark on delicious
il quotidiano
Prima pagina
Agenda eventi
News
Commenti
Imprese & Mercati
politica & istituzioni
professioni & formazione
Primo piano

inserti
Soldi & Imprese
Agrimed
I racconti di Piero Formica
Scaffale
Enti Locali & Cittadini
Turismo & Viaggi
Il Denaro Diplomatico
Moda & Affari
Il Sudsidiario
Sanità
Cultura
Futura
La Borsa Immobiliare
Liberare la società

riviste
Den
Gazzetta forense

rubriche
Fotogallery
Intraprendenti
Oroscopo finanziario
Meteo
Spaghetti Style
Salute & prevenzione
Concorso Talenti
Racconti
Cinema
Cartellone
Rassegna stampa on-line

speciali
Osservatorio di Gazzetta Forense
Le Vie del Vino
Convegno Giovani Confindustria 2010
Convegno sul Turismo Confindustria Napoli
TechnologyBiz 2010
Congresso nazionale Odcec
Unione Industriali
Dossier BPM
Dirigenti Campania
Premio l'Altra Italia
Aziende Ospedaliere
Napoli incontra Kagoshima
Meeting Rimini 2010
Api Napoli
Confcommercio Campania
Global Compact
Aiesec
Claai
Camera di commercio Napoli
Meeting eccellenze
menti@contatto
Piano Casa
Aziende sanitarie locali
Politiche e servizi sociali
Aziende
Convention CCIE
Premio Ischia
Assemblea Confindustria
imprese banche e istituzioni
Speciale 2010
Confidi
Harmont & Blaine
Intraprendenti
Vertis Sgr
Nusco

Politica, economia, finanza e attualità in diretta web

E Italia

Campania
Condividi/invia/aggiungi ai preferiti Condividi
24-10-2009

La Suero: Mastella vinse al Tar grazie ad un suo uomo

Un segretario del Tar sarebbe stato premiato dai coniugi Mastella per aver fatto perdere il ricorso al Tar presentato dall'ex sindaco di Morcone, Aurelio Bettini. Il giorno dopo la risoluzione, l'uomo avrebbe ricevuto un incarico dall'Asl Bn 1 come ricompensa per il suo intervento.

L'episodio viene riferito da Teresa Suero, ex primario dell'Asl Bn 1, e dal marito, Aurelio Bettini, ex sindaco di Morcone. L'interrogatorio risale all'11 febbraio del 2009. Ecco il racconto della Suero: "All'epoca dei fatti mio marito non era più sindaco di Morcone in quanto i componenti dell'Udeur lo avevano sfiduciato, per cui si andò a nuove elezioni, elezioni che mio marito perse anche perché vi furono dei brogli elettorali che io e mio marito abbiamo denunciato. Qui si innesta una vicenda che mi ha particolarmente scosso". "A seguito dei brogli elettorali - continua il racconto - presentammo ricorso al Tar in quanto in buona sostanza vi erano più voti che elettori. Il Tar con motivazione che non ho compreso ci ha dato torto. Siccome rimasi molto male dell'esito giudiziario del ricorso, ricordo che parlai della cosa con il mio direttore generale, Mario Scarinzi". "Io e mio marito - prosegue la Suero - sapevamo che l'esito infausto del ricorso era stato determinato dall'intervento del segretario del Tar, un tale Vincenzo Lucariello, che aveva sostenuto le ragioni della lista opposta a quella di mio marito. Non ricordo chi ci disse questa notizia. Più esattamente ci venne detto che questo Lucariello era stato contattato dal Fernando Errico, e forse, non ricordo bene, anche da Pasquale Giuditta, affinché si muovesse in favore della lista civica contrapposta a quella di mio marito". La Suero continua dicendo che, dopo aver ricevuto l'informazione, trovandosi negli uffici dell'Asl Bn 1, fece leggere la sentenza ad un funzionario, un tale Perfetto di Cerreto Sannita. "Gli dissi quello che mi era stato riferito circa l'intervento di Lucariello. Il Perfetto fece un vero e proprio salto sulla sedia e mi disse: "Ma come, a questo gli abbiamo dato proprio adesso un incarico!". A questo punto non ci vidi più ed andai dal direttore generale dell'Asl Bn 1, Scarinzi. Gli contestai quello che era successo ed il fatto che lui era responsabile di questa ingiustizia in quanto aveva fatto avere al Lucariello un incarico per ricompensarlo dell'intervento". A quel punto Scarinzi non avrebbe replicato nulla, se non questo: "Lucariello è l'uomo di Clemente al Tar", spiegando che se aveva dato l'incarico a Lucariello era perché glielo avevano chiesto Sandra Lonardo e Ruggero Cataldi. Conclude la Suero: "Scarinzi mi sembrò sincero in quanto lo avevo preso in contropiede con le mie accuse". L'episodio viene riportato anche dal marito, Aurelio Bettini, che aggiunge un particolare in più: l'incarico di consulenza presso l'Asl di Benevento sarebbe costato venti milioni di lire, a fronte di una prestazione non meglio identificata.
s.m.


num. 199 - pag. 24
 

Clicca per ritornare alla pagina precedente torna indietro






Google




Guarda Denaro Tv
Dtv - denaro.it

Gazzetta Forense

Italian Cri